Franco Valente

Oscar De Lena racconta San Giacomo degli Schiavoni

Fatti, storia e gente di San Giacomo degli Schiavoni: Oscar De Lena racconta il “suo” paese.
Il libro, 190 pagine ricche di documenti e splendide fotografie, è già nelle edicole e verrà presentato pubblicamente il 20 marzo.

“Si realizza un antico desiderio – commenta l’autore, fra le altre cose appassionato di web e titolare di un sito di informazione gettonato soprattutto dagli emigranti – scrivere un volume sul paese in cui sono nato e ho passato la fanciullezza”. Giovanni De Fanis, che ha firmato la presentazione dell’opera, spiega perché questo libro parla al sentimento dei sangiacomesi ma si apre alla curiosità di tutti, termolesi in primis.

da http://www.primonumero.it/attualita/primopiano/articolo.php?id=8114
di Giovanni De Fanis

San Giacomo degli Schiavoni. «Il presente lavoro è la realizzazione di un desiderio nutrito sin dalla mia prima giovinezza: riuscire a scrivere un libro sul paese nel quale sono nato e dove ho trascorso parte della mia fanciullezza».
Sono racchiuse in queste poche righe le motivazioni che hanno spinto Oscar De Lena a scrivere un libro su San Giacomo degli Schiavoni, comune di circa 1400 abitanti alle porte di Termoli. E mai motivazione, o se volete, confessione, è apparsa più sincera sfogliando le 190 pagine del volume sobriamente intitolato “San Giacomo degli Schiavoni”. Sottotitolo: date, avvenimenti, e personaggi che hanno fatto la storia di S. Giacomo.

Non un ponderoso, quanto pretenzioso tomo di storia patria, che i più ammirano, senza mai toccarlo, attraverso il dorso sullo scaffale di casa o di qualche biblioteca. Piuttosto un’agile pubblicazione in cui l’autore ha trasfuso e condensato vecchie sue ricerche, nonché selezionati fatti storici, personaggi, notizie significative oppure semplici curiosità. Ciò che agevola non poco la conoscenza del piccolo borgo contadino, oggi in continua trasformazione.

Oscar De Lena realizza tutto questo ricorrendo a un potente strumento della modernità quale è il web e a una sperimentata capacità di cattura e uso delle immagini. Sul risultato vi spalma alla fine il suo grande amore per la terra nativa.

Si parte dal ritrovamento dei reperti della cosiddetta Villa Rustica, risalenti a un’epoca tra il IV a.C. e il V secolo d. C, alle loro splendide immagini, per poi passare a cenni di storia della comunità a partire dal 1200. Si parla degl’insediamenti di slavi e albanesi avvenuta tra il XIII e il XVI secolo, in cui sono rintracciabili le ragioni della presenza di una minoranza di religione protestante, tuttora presente, anche se non consistente come nel passato, del dialetto che nello stesso periodo si parlava e dei mestieri che vi si praticavano.

Il libro si avvale di un corredo di immagini notevole, una vera passione per De Lena la fotografia, come per il web. Ed è anche grazie ad esse che i sangiacomesi sparsi per il mondo possono avere notizie del loro paese praticamente in tempo reale, rafforzando un legame che sentono forte.

Sono le persone come Oscar De Lena che, dappertutto nel nostro Paese, ci hanno regalato pagine sconosciute, ma ricche di vita e di cultura, di tante comunità trascurate, se non escluse dai circuiti informativi a causa della loro dimensione. San Giacomo degli Schiavoni è fortunata a potere contare su un personaggio che riunisce in sé le qualità del blogger, del fotografo e ora di scrittore.

Se ti è piaciuto questo articolo forse può interessarti anche:

1 Commento

  1. Antonio Rotondo 25 luglio 2011 at 02:00

    E’ da tempo cerco un libro sulla storia di S.Giacomo degli Schiavoni!
    Finalmente un amico di infanzia (Antonio Natale) mi ha parlatodi Lei
    e dl suo Libro!Vorrei sapere dove e come ottenerlo.
    Sono nato a S. Giacomo nel 1945,diplomato aTermoli come Geometra e
    Don Federico De lena era il Direttore durante le scuole
    Elementari.Ora vivo in Canada
    Grazie per la Sua attenzione
    Cordiali saluti.
    Tony Rotondo

Lascia un commento

*