Franco Valente

Copia copiàssa, all’esame non si passa

Sfogo con gli amici navigatori. In questo sito si possono leggere 931 articoli. Quasi tutti scritti da me nel mio tempo libero.

Credo di poter dire in tutta onestà che è stata sempre una mia costante preoccupazione riportare le citazioni bibliografiche e i nomi di chiunque mi abbia suggerito una qualche riflessione.

Sicuramente questo blog non cambierà il mondo, ma sono convinto che molti trovano da esso giovamento perché, grazie alle notizie che vi riporto, hanno la possibilità di conoscere aspetti spesso poco conosciuti della nostra regione.

Ho evitato, nonostante le sollecitazioni, di mettere qualsiasi pubblicità per cui il blog economicamente non porta vantaggi.

Eppure ogni tanto scopro che vi è gente che pesca a piene mani dai miei scritti. Di questo non mi lamento. Ma mi dà fastidio che molti presunti studiosi, pur essendo consapevoli di essere stati perlomeno stimolati dalle cose che scrivo, evitino accuratamente di citare la fonte.

Così vedo non solo giornali e giornaletti locali che riportano (senza citare la fonte) considerazioni originali ed immagini tratte con assoluta evidenza dai miei articoli, ma soprattutto una discreta quantità di blog locali (e non) che pur copiando sfacciatamente fanno finta di non sapere dell’esistenza del mio sito.

E lo fanno pure con la puzza al naso!

Ma cosa costa citare la fonte delle informazioni?

Anzi, dovrebbero sapere questi signori che citare il luogo di provenienza della conoscenza è segno di alta levatura culturale.

Beniamino Placido sosteneva che uomo di cultura non è chi sa tante cose, ma è colui che conosce la collocazione dei libri nei quali quelle cose sono scritte.

Se ti è piaciuto questo articolo forse può interessarti anche:

2 Commenti

  1. Mario Gravina 14 giugno 2011 at 23:32

    Caro Franco,

    il suo sfogo è giusto; io sono appassionato di fotografia e condivido con molte persone in rete le immagini che posto sul famoso sito “FLICKR”; qualche volta ho fotografato alcuni posti del nostro bel Molise e, per offrire il massimo dell’informazione a coloro che vedranno la mia foto, mi prendo la licenza di aggiungere un link per far leggere ciò che di quel posto Lei ha scritto; penso di aver contribuito a far apprezzare ai più curiosi il suo interessante blog ed il nostro bel territorio, uno scrigno pieno di piccoli gioielli.
    Continui sempre così, anche arrabbiandosi si fa cultura.

    Mario

  2. franco valente 15 giugno 2011 at 07:38

    Carissimo Mario, grazie….

Lascia un commento

*