Franco Valente

INCIPIT APOCALYPSIS . Intrigo carolingio in un’abbazia longobarda alle sorgenti del Volturno

A giugno nelle librerie un romanzo storico con omicidio

Franco Valente

INCIPIT APOCALYPSIS

Intrigo carolingio in un’abbazia longobarda alle sorgenti del Volturno

Autperto e la cripta dell’abate Epifanio

una cripta
le sorgenti del Volturno
un omicidio
una partita di pallone
un monastero longobardo
Carlomagno
il bacino del Mediterraneo

(….)
Comunque, poiché gli avvenimenti che sto per raccontare mi riguardano personalmente, queste considerazioni trovano il tempo che trovano.
Allo stato dei fatti una sola cosa posso affermare con assoluta certezza: se 26 secoli fa l’oracolo di Dodona avesse taciuto e se Cristo, prima di morire, non avesse detto: Donna ecco tuo figlio, figlio ecco tua madre, oggi non mi troverei nello stato di costrizione in cui mi trovo!

(….)
Il ponte aveva un apparato in qualche modo complesso. Non era possibile superarlo facilmente perché il piano carrabile finiva su una porta che poteva essere aperta solo dall’interno, sicché Autperto, Rodicauso e gli altri vi rimasero con i cavalli ed i muli carichi dei loro bagagli.
Al controllo della porta era stato posto un monaco assennato che, come raccomandava la regola di S. Benedetto, era stato scelto di età abbastanza avanzata affinché trovasse difficile andare vagando qua e là. Aveva, però, sufficiente preparazione per ricevere gli ospiti. In questo lavoro il monaco portinaio si faceva aiutare da un confratello più giovane che abitava con lui nella piccola cella posta proprio a ridosso della porta.
Quando Autperto bussò, il monaco portinaio, dopo aver pronunciato a voce alta “Deo gratias”, chiese chi fosse e cosa volesse, anche se era perfettamente informato che quegli ospiti erano attesi da tempo.

Se ti è piaciuto questo articolo forse può interessarti anche:

1 Commento

  1. giovanni silvestri 29 febbraio 2012 at 19:33

    Il tuo commento…ti prego di avvisarmi appena il libro è in vendita, già dalle prime righe riconosco quella forma di letteratura che mi piace.
    un abbraccio
    giovanni

Lascia un commento

*