Franco Valente

In Molise il PD non vuole un manifestazione unitaria del Centrosinistra

milano_blog

Continua la richiesta inascoltata della presentazione congiunta di tutti i candidati del Centrosinistra alla Camera e al Senato, per mettere gli elettori nella condizione di scegliere democraticamente il proprio rappresentante, così come viene fatto in tutte le regioni, basta ricordare la manifestazione di Domenica a Milano, dove una folla di militanti di SEL e PD hanno riempito la piazza.
Il Molise sarà l’unica regione in Italia in cui questo non sarà possibile.
A chi nuoce questa manifestazione?

La questione è di particolare rilevanza perché in tutta la campagna elettorale, nonostante i ripetuti appelli, il Presidente del PD Roberto Ruta, anche candidato Senato, ha vietato una grande manifestazione unitaria del Centrosinistra proposta da me, mettendo in grande imbarazzo Paolo Frattura, candidato alla Presidenza della Regione Molise, designato con le primarie di coalizione ed eletto senza nessun simbolo di partito.
Ribadisco il mio appoggio alla candidatura di Paolo Frattura, ma comincio a guardare in maniera critica la gestione di tutto il Centrosinistra.

I candidati del Partito Democratico hanno deciso di non impegnarsi in prima persona nella campagna elettorale, giocando sull’equivoco che votare PD vuol dire votare Centrosinistra. Solo i candidati Franco Valente e Gigino D’Angelo di Sinistra Ecologia e Libertà continuano a fare campagna elettorale per il Centrosinistra, ribadendo che votando SEL vuol dire votare anche per Bersani Presidente.
L’attuale legge elettorale non aiuta gli elettori a capire dove va esattamente il proprio voto. Per questo motivo Franco Valente vuole ribadire che al Senato, votando Sinistra Ecologia e Libertà si darà la propria preferenza a Franco VALENTE, mentre votando Partito Democratico la propria preferenza sarà data a Roberto RUTA. Chi tra i due prenderà più voti sarà designato a Senatore per il Centrosinistra.

milano_blog

Se ti è piaciuto questo articolo forse può interessarti anche:

Lascia un commento

*