Franco Valente

Lettera di Nichi Vendola.

nichi

Care Elettrici e cari Elettori del Molise,
siamo giunti ad un punto di svolta della vita politica e sociale del Paese. La possibilità di un forte cambiamento è davanti a noi, dipende dalla scelta libera e responsabilità che eserciteremo con il nostro voto. In questa campagna abbiamo visto tornare all’opera gli illusionisti di sempre, che speculano consensi sulla vita delle persone, umiliate ed offese proprio da quelle stesse politiche quando sono state messe, come è accaduto negli ultimi anni, alla prova concreta del governo. Abbiamo visto entrare nello scenario politico “tecnici” muniti di agende liberiste con cui si propongono di risolvere la drammatica crisi che quella medesima cultura di cui sono fautori ha provocato. “Tecnici” la cui idea di democrazia consiste nel “silenziare”, dunque letteralmente ridurre al silenzio, la sinistra e il sindacato.
Noi abbiamo condotto una campagna elettorale mettendo in primo piano la difficile, insostenibile, realtà sociale del Paese e indicando proposte concrete di cambiamento. Il nostro programma indica un’alternativa possibile, praticabile, capace di invertire la rotta nelle politiche economiche, sociali, dei diritti, a cominciare prima di tutto dall’ambiente e dal lavoro, così come sta avvenendo in altri importanti paesi dell’Europa come la Francia. Abbiamo dato vita ad una coalizione, Italia Bene Comune, che finalmente può vincere, può chiudere l’infelice stagione della destra e dei “tecnici” al governo e ridare speranza e fiducia ai giovani e alle donne in cerca di lavoro, agli anziani impoveriti da chi sta facendo pagare loro i costi della crisi.
Se la sinistra avrà forza dal voto, la coalizione potrà governare e il cambiamento sarà più deciso verso la strada della giustizia sociale e dei diritti di ogni singola persona.
Ognuna di queste ragioni in Molise ha un valore che si raddoppia. Questa regione ha conosciuto più di 15 anni di malgoverno della destra che hanno portato allo smantellamento della sanità pubblica, all’impoverimento del territorio, alla crescente mancanza di lavoro. Da uomo del Sud so quali potenzialità sono insite nella gente molisana, so la dignità di donne e uomini che conoscono fatica e riscatto e che chiedono di dare un senso al loro futuro e alla loro terra. Oggi la speranza di cambiamento dei molisani può incontrare la sinistra per intraprendere insieme una strada diversa da quella che, per responsabilità della destra, ha condotto l’intera regione verso un vicolo cieco.
Il voto a Sinistra Ecologia Libertà, in Italia come nel Molise, è quello che realizza una speranza.
Nichi Vendola.
Scarica il PDF originale http://www.francovalente.it/wp-content/uploads/2013/02/Alle-elettrici-e-agli-elettori-del-Molise.pdf

nichi

Se ti è piaciuto questo articolo forse può interessarti anche:

Lascia un commento

*