Franco Valente

… e alla fine comparve sulla scena Iorio. Poi venne Frattura Due, poi….

Tansumanze

… e alla fine comparve sulla scena Iorio. Poi venne Frattura Due, poi….

Tansumanze

 

Il berlusconesimo è un sistema ineluttabile. E’ un contesto dal quale ci si può liberare solo attraverso una complessa elaborazione culturale o attraverso una rivoluzione globale.
Il Molise è una monade all’interno di questo contesto. Una monade all’interno della quale i comportamenti sono analoghi, complementari, paralleli e compatibili con il contesto generale.

Marxianamente parlando è del tutto ininfluente mettere nomi e cognomi perché il comportamento di ogni singolo individuo nel Molise è analogo, complementare, parallelo e compatibile con quello di chi ha sacralizzato il berlusconesimo.

Quando tra un secolo, se il mondo ancora esisterà e si celebrerà il 150esimo della regione Molise, si parlerà di questi anni usando termini generali che oggi non usiamo perché, come è sempre accaduto, i fatti vengono visti correttamente da chi di quei fatti non è stato partecipe.

Quando, fra gli improbabili 100 anni, si vorrà distinguere tra l’operato di Vitale, D’Aimmo, D’Uva, Colagiovanni, Di Bartolomeo, Nuvoli, Frattura Uno, Santoro, Di Giandomenico, Veneziale, Di Stasi, Iorio e Frattura Due si dirà semplicemente che erano complementari, paralleli, e compatibili con il berlusconesimo.

Se ti è piaciuto questo articolo forse può interessarti anche:

Lascia un commento

*