Franco Valente

Oggi è la festa di S. Gregorio Magno anche nel Molise

DSC_7789 copia 3

Entrando nella chiesa di S. Silvestro a Civitanova del Sannio, subito a destra, vi è una nicchia con una statua di papa in grandezza quasi naturale.

Ai suoi piedi in epoca moderna è stata apposta una piccola targa con il nome “S. Silvestro”. Credo si tratti di un errore derivato dall’aver ritenuto che la statua di un papa in una chiesa dedicata a S. Silvestro dovesse essere necessariamente ricondotta a quel papa.

.
DSC_7789 copia 3
Chiesa di S. Silvestro a Civitanova. S. Gregorio Magno

Invece vi è un elemento ben visibile che non lascia possibilità di equivoci: una colomba sulla spalla.

.
CivitanovPart

Sono certo che si tratti di un altro papa e per capire chi sia possiamo farci aiutare prima di tutto da una leggenda maturata in epoca carolingia.

Gregorio Magno nato a Roma intorno al 540, divenne papa nel 590. Morì nel 604.

Un monaco, incuriosito dal fatto che Gregorio frequentemente si isolasse nel suo studiolo, scostò la tenda del paravento e scoprì che il papa dialogava con lo Spirito Santo che gli appariva sotto forma di colomba.

La rappresentazione di Gregorio con la colomba sulla spalla è divenuta consueta nella iconografia cristiana.

.
DSC_1661
Gregorio Magno a Pietracupa

Abbiamo un altro esempio nel Molise a Pietracupa, nella chiesa dedicata proprio a Gregorio Magno.

Sull’altare maggiore di questa chiesa si conserva una statua che inequivocabilmente è l’immagine di Gregorio Magno per avere la colomba sulla spalla.

Come nella chiesa di S. Silvestro a Civitanova.

.
DSC_1661 copia

Se ti è piaciuto questo articolo forse può interessarti anche:

Lascia un commento

*