Croci stazionarie

Anche nel Molise è Pasqua

By 23 Aprile 2011 No Comments

Verso l’ora settima, l’oscurità si estese sulla terra fino all’ora nona, perché il sole si era oscurato.

Il velo del tempio si stracciò in due, e Gesù gridò a gran voce: “Padre, baddach efchid ruel, che significa: nelle tue mani io affido il mio spirito”

Detto questo, spirò.

Leave a Reply


*