Politica Regionale

Carrettieri del mare: “Ridateci almeno i cocci!”

By 17 Maggio 2011 3 Comments

Con le vostre contorsioni mentali avete distrutto il Centro Sinistra del Molise per fini esclusivamente personali. Ora rimane un mucchietto di cocci che neppure il più abile dei restauratori potrà rimettere insieme per dare almeno l’idea di come fosse fatto il vaso.

Ho grande stima per Micaela Fanelli. Soprattutto per la sua forte personalità. Ma è stata vittima di un demagogico raggiro da parte dei nocchieri di una carretta del mare che pensavano di affondare una portaerei con le cerbottane.

Non so quale agenzia di sondaggi ha fatto dire al suo irresponsabile comandante: “Sono molto fiducioso nel risultato elettorale delle prossime elezioni provinciali del 15 e 16 Maggio che consentirà a Micaela Fanelli di diventare la prima donna, nella storia istituzionale del Molise, Presidente di un importante Ente come la Provincia di Campobasso.”
“La vittoria alle provinciali aiuterà la coalizione del centro sinistra,  guidata da esponenti di primissimo piano provenienti dal mondo della politica o dalle Istituzioni locali, ad affrontare con più determinazione le elezioni regionali del prossimo Novembre”.

Bastava chiedere a Saverio il Saponaro per sapere come sarebbero andate a finire queste elezioni e dove la gloriosa ciurma di “Alternativa” si sarebbe schiantata.

Voi ritenete che i responsabili di questo sciagurato disastro chiederanno scusa?

Questi non ci restituiranno manco i cocci!

Join the discussion 3 Comments

  • Gabriella Di Rocco ha detto:

    Questo è quello che accade a gente senza idee, senza vergogna e, direi ormai, senza speranza!
    Finchè i vecchioni del centro sinistra non si faranno da parte, finchè non capiranno di aver fatto il loro tempo, finchè non rinunceranno alla poltrona e non impareranno che cosa sia la vera Politica, fin quando non la smetteranno di pilotare questo carrozzone dietro le quinte mandando in prima linea il sindaco di Riccia, finchè non capiranno che non serve cambiarsi il nome per rinnovare sul serio la classe dirigente di una regione e finchè non andranno ad imparare da chi la Politica la conosce e la sa fare (in fondo la Puglia non è lontana…) il centro sinistra molisano sarà morto!

  • Mario Gravina ha detto:

    Voto dal 1984 e questa è la prima volta che non sono andato.
    Ho sentito la responsabilità civica di quello che ho fatto, ma la proposta “nuova” del centro sinistra non mi ha mai convinto; spero che inventino qualcosa di serio per le prossime regionali, altrimenti sarà dura.
    E’ proprio così, la vicina Puglia dovrebbe insegnare qualcosa.

  • Giacinto Plescia ha detto:

    Il tuo commento…
    Caro franco, sono perfettamente d’accordo con te, non ci restituiranno manco i cocci. Direi di più triteranno anche quelli, anzi hanno già iniziato a farlo con le note uscite sulle prossime elezioni regionali. Eppure, considerando le condizioni in cui versa oggi la regione Molise, il centrosinistra dovrebbe ottenere risultati diversi.
    Credo che se non si inizia un nuovo percorso politico che ci riporti al confronto, alla discussione, al rispetto reciproco, al bene comune, il destino è segnato.

Leave a Reply


*